Decreto federale che approva e traspone nel diritto svizzero lo scambio di note tra la Svizzera e la CE relativo al recepimento della direttiva 2008/51/CE che modifica la direttiva sulle armi (Sviluppo dell'acquis di Schengen)

 
ESTRATTO GRATUITO

Decreto federale

che approva e traspone nel diritto svizzero lo scambio di note tra la Svizzera e la CE relativo al recepimento della direttiva 2008/51/CE che modifica la direttiva sulle armi (Sviluppo dell'acquis di Schengen)

dell201911 dicembre 2009

L'Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 54 capoverso 1 e 166 capoverso 2 della Costituzione federale1;

visto il messaggio del Consiglio federale del 13 maggio 20092,

decreta:

Art. 1

1 Lo scambio di note del 30 giugno 20083 tra la Svizzera e la Comunità europea relativo al recepimento della direttiva 2008/51/CE, che modifica la direttiva 91/477/CEE relativa al controllo dell'acquisizione e della detenzione di armi è approvato.

2 Conformemente all'articolo 7 paragrafo 2 lettera b dell'Accordo del 26 ottobre 20044 tra la Confederazione svizzera, l'Unione europea e la Comunità europea, riguardante l'associazione della Svizzera all'attuazione, all'applicazione e allo sviluppo dell'acquis di Schengen, il Consiglio federale è autorizzato a informare la Comunità europea dell'adempimento da parte della Svizzera dei propri requisiti costituzionali in relazione allo scambio di note di cui al capoverso 1.

Art. 2

La legge del 20 giugno 19974 sulle armi è modificata come segue:

Art. 18 Fabbricazione, riparazione e modifica a titolo professionale

Necessita di una patente di commercio di armi chiunque, a titolo professionale:

  1. fabbrica armi, parti di armi, essenziali o costruite appositamente, accessori di armi, munizioni o elementi di munizioni;

  2. modifica parti di armi essenziali per il funzionamento delle armi o per gli effetti che esse producono; o

    5 RS 514.54

    Approvazione e trasposizione nel diritto svizzero dello scambio di note RU 2010 tra la Svizzera e la CE relativo al recepimento della direttiva 2008/51/CE che modifica la direttiva sulle armi. DF

  3. ripara o trasforma armi da fuoco, loro parti essenziali o costruite appositamente, accessori di armi, munizioni o elementi di munizioni.

    Art. 18a cpv. 1

    1 I fabbricanti di armi da fuoco, di loro parti essenziali o di loro accessori devono contrassegnare singolarmente e distintamente tali oggetti, affinché sia gli stessi sia i proprietari siano sempre identificabili. Per quel che concerne le armi da fuoco assemblate, è sufficiente contrassegnarne una parte essenziale.

    Art. 18b Contrassegno di munizioni

    1 I fabbricanti di munizioni devono contrassegnare singolarmente le unità elementari...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA