Sentenza Nº 1C 302/2020 Tribunale federale

 
EXTRAIT GRATUIT
Bundesgericht
Tribunal fédéral
Tribunale federale
Tribunal federal
1C_302/2020, 1C_303/2020, 1C_304/2020
Sentenza del 10 agosto 2020
I Corte di diritto pubblico
Composizione
Giudici federali Chaix, Presidente,
Jametti, Merz,
Cancelliere Crameri.
Partecipanti al procedimento
1C_302/2020, 1C_303/2020
A.________ Limited,
patrocinata dagli avv.ti Delphine Jobin e Matteo Pedrazzini,
ricorrente,
1C_304/2020
B.________ LLC,
patrocinata dagli avv.ti Delphine Jobin e Matteo Pedrazzini,
ricorrente,
contro
Ministero pubblico della Confederazione.
Oggetto
Assistenza giudiziaria internazionale in materia penale al Brasile; consegna di mezzi di prova,
ricorsi contro le sentenze emanate il 18 maggio 2020 dalla Corte dei reclami penali del Tribunale penale federale (RR.2020.92; RR.2020.93 e RR.2020.94).
Fatti:
A.
Con decisioni di chiusura del 26 febbraio 2020 il Ministero pubblico della Confederazione (MPC), in accoglimento di una domanda di assistenza giudiziaria internazionale in materia penale del 12 settembre 2018 presentata dal Ministero pubblico brasiliano, ha ordinato la trasmissione all'autorità estera di svariata documentazione concernente le relazioni presso Credit Suisse SA vvv e www intestate a A.________ Limited e xxx, intestata a B.________ LLC, come pure il sequestro di questi conti.
B.
Adita dalle interessate, con tre decisioni distinte del 18 maggio 2020, la Corte dei reclami penali del Tribunale penale federale (CRP), in assenza di una procura valida da parte delle citate società, ha dichiarato inammissibili i ricorsi presentati da A.________ Limited (RR.2020.92 e RR.2020.93) e da B.________ LLC (RR.2020.94).
C.
Avverso queste decisioni A.________ Limited (cause 1C_302/2020 e 1C_303/2020) e B.________ LLC (causa 1C_304/2020) presentano tre ricorsi in materia di diritto pubblico al Tribunale federale. Chiedono, concesso l'effetto sospensivo ai gravami, di poterne completare le motivazioni, di congiungere le tre cause, di annullare le sentenze impugnate, di rifiutare le domande di assistenza e di annullare gli ordini di sequestro della documentazione nonché i blocchi dei conti, subordinatamente, di rinviare le cause alla CRP per nuove decisioni.
D.
Con decreto presidenziale del 5 giugno 2020, in accoglimento di un'istanza delle ricorrenti, le tre cause sono state congiunte e le procedure ricorsuali sospese fino all'emanazione di sentenze del Tribunale penale federale su domande di riesame e revisione.
Non sono stati ordinati scambi di scritti.
Diritto:
1.
1.1. I ricorsi sono redatti, legittimamente, in lingua francese. Non vi è tuttavia motivo di scostarsi dalla regola secondo cui il procedimento si svolge di massima nella lingua della decisione impugnata, in concreto quella italiana (art. 54 cpv. 1 LTF).
1.2. Il 28 luglio 2020 le...

Pour continuer la lecture

SOLLICITEZ VOTRE ESSAI