Decreto federale sull'iniziativa popolare federale «Più diritti per il Popolo grazie al referendum con controproposta (referendum propositivo)»

 
ESTRATTO GRATUITO

Decreto federale

sull'iniziativa popolare federale

Più diritti per il Popolo grazie al referendum con controproposta (referendum propositivo)

del 24 marzo 2000

L'Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

esaminata l'iniziativa popolare federale «Più diritti per il Popolo grazie al referendum con controproposta (referendum propositivo)»1, depositata il 25 marzo 1997, visto il messaggio del Consiglio federale del 1° marzo 19992,

decreta:

Art. 1

1 L'iniziativa popolare del 25 marzo 1997 «Più diritti per il Popolo grazie al referendum con controproposta (referendum propositivo)» è dichiarata valida ed è sottoposta al voto del popolo e dei Cantoni.

2 L'iniziativa3 adeguata formalmente alla Costituzione federale del 18 aprile 1999 ha il tenore seguente:

La Costituzione federale è completata come segue:

Art. 141a Referendum propositivo

1 50 000 cittadini svizzeri, aventi diritto di voto, oppure otto Cantoni possono, invece del referendum facoltativo di cui all'articolo 141 capoverso 1 lettere a e b, chiedere anche la votazione su una controproposta a una legge federale.

2 La votazione sulla controproposta può essere chiesta se almeno il 5 per cento dei membri di uno dei due Consigli ha approvato la controproposta medesima.

3 Se è chiesta la votazione popolare sulla controproposta, i votanti possono esprimersi in favore della legge o in favore della controproposta.

4 Se è chiesta nel contempo la votazione popolare di cui all'articolo 141 capoverso 1 lettere a o b, per l'accettazione o il rifiuto della legge, la procedura di voto è retta dall'articolo 139 capoverso 6, applicato per analogia.

5 Se sono sottoposte al voto più controproposte che si escludono a vicenda, si...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA