Iniziativa parlamentare. Organizzazione e compiti dell'autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione. Rapporto della Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati

 
ESTRATTO GRATUITO

10.442 Iniziativa parlamentare Organizzazione e compiti dell'autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione Rapporto della Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati del 20 maggio 2010 Onorevoli colleghi, con il presente rapporto vi sottoponiamo il progetto di ordinanza dell'Assemblea federale sull'organizzazione e i compiti dell'autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione, che trasmettiamo nel contempo per parere al Consiglio federale. La Commissione vi propone di approvare il progetto di ordinanza allegato. 20 maggio 2010 In nome della Commissione: Il presidente, Hermann Bürgi Rapporto 1 Genesi del progetto Il 19 marzo 2010 le Camere federali hanno adottato la legge sulle autorità penali della Confederazione (Legge sull'organizzazione delle autorità penali, LOAP)1. Tale legge contiene essenzialmente norme che completano il Codice di procedura penale (CPP) approvato dal Parlamento il 5 ottobre 20072; essa designa le autorità penali della Confederazione, ne stabilisce le modalità di elezione nonché la loro composizione, organizzazione e competenze. Per quanto riguarda il Ministero pubblico della Confederazione, il Parlamento si è scostato sensibilmente dalle proposte fatte dal Consiglio federale nel suo messaggio del 10 settembre 20083. Viste le analogie tra l'attività del Ministero pubblico della Confederazione e quella delle autorità giudiziarie e allo scopo di sancire l'indipendenza del Ministero pubblico della Confederazione rispetto all'esecutivo4, l'Assemblea federale ha deciso che il procuratore generale della Confederazione (il procuratore generale) e i suoi sostituti saranno eletti dall'Assemblea federale (art. 20 LOAP). Un'autorità specifica, anch'essa eletta dall'Assemblea federale, eserciterà la vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione (art. 23 LOAP). Secondo l'articolo 27 capoverso 3 LOAP l'Assemblea federale disciplina mediante ordinanza l'organizzazione e i compiti dell'autorità di vigilanza. L'Assemblea federale deve dunque emanare un'ordinanza. Questi lavori sono urgenti, dato che l'ordinanza entrerà in vigore il 1° gennaio 2011, contemporaneamente alla LOAP. Il 22 aprile 2010 la Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati (di seguito «la Commissione») ha dunque deciso all'unanimità di attuare questi lavori mediante un'iniziativa parlamentare del seguente tenore: «La Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati decide di elaborare un'ordinanza dell'Assemblea federale volta a disciplinare i dettagli dell'organizzazione e dei compiti dell'autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione.» Il 30 aprile 2010 la Commissione degli affari giuridici del Consiglio nazionale ha approvato quest'iniziativa. Il 20 maggio 2010 l'omologa Commissione del Consiglio degli Stati ha adottato all'unanimità il progetto d'ordinanza allegato. La Commissione è stata sostenuta nei suoi lavori dal Dipartimento federale di giustizia e polizia, conformemente all'articolo 112 capoverso 1 della legge federale sul Parlamento (LParl)5. 1 FF 2010 1813 2 FF 2007 6327 3 FF 2008 7073 4 V. in proposito il rapporto della Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati del 3 giugno 2009 (http://www.parlament.ch/afs/data/i/bericht/2008/i_bericht_s_k25_0_20080066_0_20090 603.htm). 5 RS 171.10 2 Presentazione del progetto 2.1 Elementi dell'organizzazione e compiti stabiliti nella legge Alcuni elementi importanti dell'organizzazione e dei compiti dell'autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione sono definiti nella legge. Gli articoli 23 e segg. LOAP disciplinano in particolare la nomina, le regole di incompatibilità, la durata della carica, la destituzione, la vigilanza e il potere di impartire istruzioni, il diritto di domandare informazioni e di procedere a ispezioni, il potere di disciplinare e l'obbligo di riferire. 2.2 Organizzazione L'autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA