Legge federale sull'imposizione alla fonte in ambito internazionale (LIFI)

 
INDICE
ESTRATTO GRATUITO

Legge federale sull'imposizione alla fonte in ambito internazionale (LIFI)

del 15 giugno 2012

L'Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l'articolo 173 capoverso 2 della Costituzione federale1;

visto il messaggio del Consiglio federale del 18 aprile 20122,

decreta:

Sezione 1: Disposizioni generali

Art. 1 Oggetto

2 La presente legge disciplina l'attuazione delle convenzioni di collaborazione in ambito fiscale, in particolare:

  1. la regolarizzazione fiscale di valori patrimoniali che si trovano presso agenti pagatori svizzeri;

  2. la riscossione dell'imposta liberatoria sui redditi da capitale e la comunicazione di tali redditi;

  3. la riscossione dell'imposta liberatoria sulle successioni e la comunicazione

    di tali successioni;

  4. la garanzia del rispetto dello scopo delle convenzioni;

  5. le pene previste per violazioni della convenzione applicabile e della presente legge;

  6. le procedure.

    2 La presente legge si applica alle convenzioni menzionate nell'allegato. La Svizzera può concludere convenzioni con tutti i Paesi, in particolare con quelli con cui ha concluso una convenzione in materia di protezione reciproca degli investimenti.

    3 Sono fatte salve le disposizioni derogatorie della convenzione applicabile nel singolo caso.

    RS 672.4

    1 RS 101

    2 FF 2012 4343

    5 Fatto salvo il capoverso 3, la società veicolo non risponde per impegni derivanti dalla convenzione applicabile e dalla presente sezione. Essa informa l'AFC su tutti i fatti rilevanti per l'attuazione della presente sezione.

    3 Il Consiglio federale stabilisce il termine entro il quale il pagamento anticipato dovuto all'AFC diventa esigibile. Inoltre, stabilisce il termine entro il quale la società veicolo deve fornire all'AFC un impegno di credito irrevocabile. Se l'importo dell'impegno di credito irrevocabile è inferiore all'importo del pagamento anticipato previsto dalla convenzione applicabile, la società veicolo deve comunicare all'AFC, entro questo termine, quali agenti pagatori svizzeri vi partecipano e l'importo del loro contributo al pagamento anticipato.

    4 Se alla data di esigibilità stabilita dal Consiglio federale l'importo del pagamento anticipato previsto nella convenzione applicabile non è stato versato o lo è stato solo in parte, l'AFC pronuncia le decisioni di pagamento necessarie ai fini del versamento tempestivo del pagamento anticipato.

    5 L'AFC pronuncia decisioni di pagamento all'indirizzo degli agenti pagatori svizzeri la cui quota è superiore allo 0,5 per cento della ritenuta d'imposta riscossa in relazione allo Stato partner secondo l'Accordo sulla fiscalità del risparmio5. Determinante è la quota nell'ultimo anno per il quale sono stati forniti i dati statistici dagli agenti pagatori all'AFC prima della firma della convenzione applicabile. L'importo del pagamento anticipato è suddiviso fra gli agenti pagatori in funzione della loro quota.

    6 L'AFC non pronuncia decisioni di pagamento all'indirizzo degli agenti pagatori svizzeri che partecipano alla società veicolo se il contributo versato da quest'ultima copre interamente le quote del pagamento anticipato spettanti a questi agenti pagatori. Se il contributo versato dalla società veicolo non copre interamente queste quote, l'AFC deduce dalla decisione di pagamento il contributo già pagato da un agente pagatore, per quanto sia certa dell'avvenuto versamento.

    7 L'AFC trasferisce agli agenti pagatori svizzeri o alla società veicolo l'importo dei pagamenti unici compensati dal pagamento anticipato conformemente alla loro quota al pagamento anticipato.

    Art. 27 Garanzie e disposizioni procedurali

    1 L'AFC può esigere garanzie per tutto o parte del pagamento anticipato, anche quando quest'ultimo non è ancora esigibile, se vi è il rischio che il versamento non avvenga. Nella decisione di richiesta di garanzia indica l'importo da garantire e l'ufficio incaricato di ricevere le garanzie.

    2 L'ufficio incaricato di ricevere le garanzie è autorizzato a consegnare queste garanzie soltanto se una decisione passata in giudicato lo ordina o se l'agente pagatore svizzero interessato e l'AFC lo confermano congiuntamente in una corrispondente dichiarazione scritta.

    5 RS 0.641.926.81

    6 Le decisioni di richiesta di garanzia emanate dall'AFC possono essere impugnate mediante ricorso al Tribunale amministrativo federale. Il ricorso non ha effetto sospensivo.

    Art. 28 Perdita

    1 Se il pagamento anticipato non può essere interamente compensato con i pagamenti unici, l'AFC pronuncia le necessarie decisioni di pagamento. Queste ultime sono indirizzate agli agenti pagatori svizzeri la cui quota è superiore allo 0,01 per cento della ritenuta d'imposta riscossa in relazione allo Stato partner secondo l'Accordo sulla fiscalità del risparmio6. Determinante è la quota nell'ultimo anno per il quale sono stati forniti i dati statistici dagli agenti pagatori all'AFC prima della firma della convenzione applicabile.

    2 L'importo non compensato del pagamento anticipato è suddiviso fra gli agenti pagatori svizzeri in funzione della loro quota. Se un agente pagatore svizzero ha versato un contributo al pagamento anticipato, la differenza fra questo contributo e gli importi trasferiti secondo l'articolo 26 capoverso 7 è dedotta dalla sua quota.

    3 L'AFC trasferisce gli importi prelevati agli agenti pagatori in modo tale che questi ultimi sopportino la perdita in funzione della loro quota alla ritenuta d'imposta secondo il capoverso 1.

    4 L'articolo 38 si applica per analogia.

Sezione 8: Valori patrimoniali trasferiti fuori dalla Svizzera

Art. 29 Autorità svizzera competente

I compiti derivanti dalla convenzione in relazione ai valori patrimoniali trasferiti fuori dalla Svizzera sono svolti dalla SFI.

Art. 30 Rilevazioni statistiche riguardanti gli Stati di destinazione

1 Qualora la convenzione applicabile preveda che allo Stato partner siano notificati gli Stati o i territori di destinazione dei valori patrimoniali trasferiti, gli agenti pagatori svizzeri comunicano alla SFI al più tardi nove mesi dopo il giorno di riferimento 3 i seguenti dati statistici:

  1. il numero delle persone interessate che hanno chiuso il loro conto o deposito nel periodo compreso tra la firma della convenzione applicabile e il giorno di riferimento 3, suddiviso secondo lo Stato o il territorio di destinazione nel quale sono stati trasferiti i valori patrimoniali;

  2. il volume dei patrimoni trasferiti dalle persone interessate che hanno chiuso il loro conto o deposito nel periodo compreso tra la firma della convenzione applicabile e il giorno di riferimento 3, suddiviso secondo lo Stato o il territorio di destinazione nel quale sono stati trasferiti i valori patrimoniali.

    6 RS 0.641.926.81

    Se una persona interessata trasferisce in più Stati o territori i suoi valori patrimoniali contabilizzati al momento della firma della convenzione su un conto o deposito:

  3. ai fini del conteggio delle persone interessate, essa è assegnata allo Stato o al territorio nel quale ha trasferito l'importo maggiore;

  4. ai fini del conteggio del volume, i valori patrimoniali trasferiti sono ripartiti tra i diversi Stati e territori nei quali sono stati trasferiti.

    3 Gli agenti pagatori svizzeri approntano i rilevamenti statistici sulla base della stima dei valori patrimoniali riferita al giorno di riferimento 2.

Sezione 9: Garanzia del rispetto dello scopo della convenzione

Art. 31 Domande d'informazione

1 La domanda di uno Stato partner deve essere presentata per scritto in una lingua ufficiale svizzera o in inglese e contenere le indicazioni previste nella convenzione applicabile.

2 Se queste condizioni non sono soddisfatte, l'AFC lo comunica per scritto all'autorità competente dello Stato partner, dandole la possibilità di completare per scritto la domanda.

Art. 32 Ottenimento di informazioni

1 L'AFC esige dalle banche e dagli altri agenti pagatori svizzeri iscritti presso l'AFC la consegna delle informazioni previste nella convenzione applicabile. Stabilisce il termine per la consegna delle informazioni.

2 Le banche e gli altri agenti pagatori svizzeri iscritti presso l'AFC comunicano all'AFC se la persona menzionata nella domanda è la beneficiaria effettiva di un conto o di un deposito. Consegnano tutte le informazioni rilevanti in loro possesso o sotto il loro controllo.

3 L'autorità competente dello Stato partner non ha il diritto di consultare gli atti o di presenziare agli atti procedurali eseguiti in Svizzera. Essa non può in particolare eseguire autonomamente controlli in loco presso le banche e altri agenti pagatori svizzeri iscritti presso l'AFC.

4 Le spese di ottenimento delle informazioni non sono rimborsate. Art. 33 Informazione delle persone legittimate a ricorrere

Qualora conformemente alla convenzione applicabile l'esistenza di un conto o di un deposito debba essere comunicata, l'AFC informa la persona oggetto della domanda e le altre persone di cui deve presumere, in base agli atti, che siano legittimate a

ricorrere secondo l'articolo 48 della legge del 20 dicembre 19687 sulla procedura amministrativa (PA).

Art. 34 Dati per determinare il numero di domande

7 L'AFC tiene statistiche per quanto siano necessarie per...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA